Spedizione gratuita in 24/48h | Ordini telefonici 800.688.801 | Sconto 10% sul tuo primo ordine!



Un ricerca su Goji e Prevenzione

Pubblicato da La Redazione il

Dallo studio preliminare pubblicato sul Pubmed intitolato “Observation of the effects of LAK/IL-2 therapy combining with Lycium barbarum polysaccharides in the treatment of 75 cancer patients” (Osservazione degli effetti di terapia LAK/IL-2 in combinazione con polisaccaridi di Lycium barbarum nel trattamento di 75 pazienti tumorali), in attesa di maggiori e ulteriori conferme e validazioni scientifiche, si può intravvedere l’efficacia che gli elementi naturali del Goji possono rappresentare per il sostegno dell’equilibrio naturale dell’organismo. Su pazienti affetti da tumori maligni conclamati è stato testato l’abbinamento di una terapia biologica, come quella LAK/IL-2, insieme all’integrazione con Polisaccaridi di Goji. La terapia LAK/IL-2 si basa sulla coltivazione, selezione e stimolazione in vitro con InterLeuchina 2 (IL-2) di cellule linfocitarie del paziente che infiltrano il tumore o distretti limitrofi. I precursori delle LAK sono vari, ma possono essere identificati in due categorie principali: simil-NK e simil-T. In questo modo tali cellule del sistema immunitario (i linfociti T e quelli Natural Killer) dell’organismo del paziente, vengono rimodulati dal trattamento in vitro con Il-2 e si trasformano in “linfociti LAK” (Lymphokine Activated Killer), capaci di agire direttamente contro le cellule tumorali svolgendo azione immune citotossica specifica verso le cellule tumorali, delle quali riescono a riconoscere la “diversità”. Questa sofisticata procedura terapeutica, ottenuta per successiva reinfusione nel paziente degli stessi linfociti attivati a cellule LAK, permette di ottenere risultanze terapeutiche con evidenze di efficacia, anche se non di clamorosa valenza risolutiva. L’importanza dello Studio riportato può essere intesa nel sottolineare che l’assunzione di Polisaccaridi di Goji (LBP) può essere in grado di sostenere e sviluppare una maggiore azione immune di difesa dell’organismo anche verso minacce cellulari molto specifiche, resistenti ed aggressive, come possono essere le cellule tumorali. Ben lungi dal voler far intravvedere delle potenzialità terapeutiche che devono a tutt’oggi essere assolutamente accertate e validate nella loro completezza, dato che si tratta di dati altamente preliminari non ancora confermati, ci sembra importante sottolineare come, nell’ottica di una azione costante, controllata e consapevole di prevenzione alimentare, l’integrazione con il Goji può rappresentare una scelta di qualità e validità funzionale per il proprio star bene, potendo sostenere e stimolare tutta la serie di meccanismi fisiologici che sono alla base del nostro benessere e della riduzione del rischio per la salute.
Zhonghua Zhong Liu Za Zhi. 1994 Nov;16(6):428-31.

Osservazione degli effetti di terapia LAK/IL-2 in combinazione con polisaccaridi di Lycium barbarum nel trattamento di 75 pazienti tumorali.

Cao GW, Yang WG, Du P.
Abstract In uno studio clinico 79 pazienti con tumore in stato avanzato sono stati trattati con LAK/IL-2 in combinazione con polisaccaridi di Lycium barbarum (LBP). I risultati iniziali di tale trattamento su 75 pazienti disponibili ha indicato che una obiettiva regressione del tumore si è avuta in pazienti con melanoma maligno, carcinoma renale, carcinoma colo-rettale, cancro al polmone, carcinoma naso-faringeo, idrotorace maligno. Il rateo di risposta (positiva) su pazienti trattati con LAK/IL-2 più LBP è stato del 40,9% mentre quello dei pazienti trattati solo con LAK/IL-2 è stato del 16,1% (P <0.05). La durata di remissione media nei pazienti trattati con LAK/IL-2 più LBP inoltre è stata significativamente più lunga. Il trattamento con LAK/IL-2 più LBP ha condotto ad un più marcato incremento dell’attività cellulare di NK e LAK piuttosto che di quello senza LBP. Questo risultato indica che i LBP possono rappresentare un coadiuvante della bioterapia del cancro.
FONTE PUBMED (en): Observation of the effects of LAK/IL-2 therapy combining with Lycium barbarum polysaccharides in the treatment of 75 cancer patients